Adesso ed ora

10 01 2009

Inconsciamente guardi altrove,
dove si posa la dolce voce;
suadente e calma.
Guardi inaspettatamente l’attimo.

Dovunque accorre
e nel mentre a ragguagliare
l’aspetto infinito
forse irragiungibile.

Tocco e la mano che si ferma.
Sembra che la sfiori
ma il momento è quanto la vita.
Resiste alla luce della lancetta.

Accecante oltre la parola,
quanto un inconcludente
abbraccio di parole.
Si mescola il pensiero e la voce.

Tirai un silente urlo
verso il dormiente prato.
M’ascoltò e girò la testa.
Poi mi guardò.

Abbandonando la parola
al solo sguardo.
Un sorriso o una smorfia
fecero crescere solo la nebbia.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: