Lettera a Dio

10 10 2011

Caro Dio, io lo so che ti annoi… Ma ti capisco! Posso solo lontanamente immaginare che un’esistenza “eterna” ti porti a dover trovare qualcosa da fare nell’arco dei millenni. Però lasciati spiegare una cosa: mettiamo che tu ci hai messo qua per cazzeggiare, osannarti, attendere che muoriamo per venire da te, blablablablabla tutte ste belle cosucce. Devi capire che i passatempi che hai scelto per noi non ci fanno divertire così come speri, o meglio, fanno divertire gli scarti che hai cercato di fare quando stavi ubriaco. Devi anche capire che se ti pigli tutte le persone degne su questa terra quaggiù noi stiamo veramente inguaiati. Per carità, posso pure capire, là sopra c’hai pur sempre santarelli e angioletti. Che cazzo sapranno mai fare quelli a parte suonare l’arpa e canticchiare canzoni dementi?! E quindi capisco perchè ti prendi John Lennon, Chuck Schuldiner, Dimebag Darrell, ecc. Io capisco tutto. Però devi renderti conto che non puoi fare l’egoista e poi aspettarti che tutti ti ossannino e cazzi vari. Tu qua c’hai lasciato Gigi D’Alessio, Vasco Rossi e Calderoli! Arisa, i Dari… ma Porco DIO! Ti rendi minimamente conto? Vasco Rossi! Un cerebroleso tossico che quando sta fatto cerca di cantare qualche canzoncina! Ma ti sei mai chiesto dove arriveremo di questo passo? O tutti lobotomizzati o tutti in carcere per omicidi vari e nessuna delle due ipotesi è così allettante, bella e carina.

Organizzati, cerca di cambiare qualcosa.

Sinceramente tuo,

una creazione.